Chi sono

Benvenuto! Adesso ti parlo un pochino di me, giusto per presentarmi. Di seguito trovi qualche informazione sul mio vissuto, buona lettura!

Angelo Arcaro

Tecnico della Prevenzione – Formatore – Safety Coach

In questo piccolo scorcio autobiografico ti parlo di un ragazzo con tanta voglia di riuscire nella vita, dai forti valori legati al senso di libertà e indipendenza. Quando parlo di “riuscire nella vita” non intendo quello a cui molte persone auspicano, o meglio: uniformarsi a modelli stereotipici di lotta al potere per la supremazia. No, questo è forse il metodo migliore per la vacuità, per la solitudine, anche se circondati da tanti corpi animati: la strada spianata per sentirsi un’isola.

Quello che intendo io per successo è un qualcosa in divenire. Include scoperta e azione, dura forse per la vita intera, parte prima dal profondo di ognuno poi ne determina i rapporti con il mondo e con gli altri.

Voglio sentirmi vivo e ho capito a mie spese che non è scontato, non basta lasciarsi vivere per vivere. Ad oggi vedo un percorso in salita, lastricato a più riprese da eventi che segnano, ma il segno è tanto più incisivo sulla pelle, quanto maggiore il significato personale attribuitogli. La salita non sarà mai abbastanza ripida, da privarmi della vista del sole oltre la cima.

Ho capito che non esistono cose importanti o meno importanti. Tutto è relativo, ma è un relativo che pesa e muove dall’interno. Senza spesso accorgercene. Quando le persone se ne accorgono, hanno forse maturato qualche decennio sul groppone e un’esistenza consumata, frivola, non assaporata nella sua pienezza.

Adoro tutto quanto susciti meraviglia, amo la vita nella sua complessità e sono grato per la possibilità di Essere che mi è stata concessa. Sì, Essere nell’infinito del presente, uscendo dal baratro, il baratro che ognuno vive come prezzo dell’inconsapevolezza.

Ad oggi mi occupo di formazione nel campo della crescita personale applicata anche alla sicurezza nei luoghi di lavoro. Mi avvalgo delle tecniche di “Safety Coaching” e dell’intelligenza emotiva. Aiuto le persone a ritrovare sé stesse, il loro scopo: a vivere lavorando, non lavorando per vivere.

Il mio cuore batte sempre più forte verso un obiettivo: collaborare al processo planetario di risveglio della coscienza per l’avvenire di un’epoca prospera, in cui ogni essere umano prende il posto che gli spetta di diritto. Ebbene, la felicità è un diritto, non un lusso per pochi.

Se anche tu abbracci la mia causa, spero troverai ispirazione dai miei contenuti!