La Filosofia del Timoniere

La saggezza del Timoniere si manifesta nell’arte di compiere minimi aggiustamenti con la barra del timone, in accordo con le variazioni accidentali delle onde, del vento, del carico…Questi movimenti accidentali né ostacolano né promuovono il progetto principale. Piuttosto, ne correggono la forma…” – James Hillman

Questa illuminante citazione dovrebbe indurci a riflettere. In particolare sul come, il più delle volte, immersi nel correre affannoso degli impegni perdiamo letteralmente controllo di noi stessi. Ci ancoriamo ad eventi, circostanze e persone, manifestando un forte quanto insano attaccamento.

Gli umani sono parte di un mondo straordinariamente irrazionale che va ben oltre il tangibile, ove tutto si esplica in una massiccia cultura collettiva.

Il nostro comportamento è surrogato del vissuto: rimanerne ancorati per molti non è tradizione, ovvero una gabbia immane le cui chiavi sono andate perdute. Tutti abbiamo il diritto sacrosanto di recuperare quelle chiavi, anche se celate nel posto più recondito e ombroso dell’esistenza. Proprio loro determinano l’apertura verso un nuovo approccio alla vita.

Imparare a remare armoniosamente con le vicissitudini è un’arte delle persone in pace con sé stesse e che, di conseguenza, sentono cucito sulla pelle il loro fine esistenziale.

Gli accidenti, seppur necessari, possono dar forma allo scopo di vita, o addirittura rafforzarlo quando si è allineati col flusso interiore. Ma per essere allineati è fondamentale percepire la realtà che vibra di note sinergiche, mostrando gratitudine alla vita, nutrendo la coscienza di informazioni risonanti e soprattutto, raggiungendo l’apertura mentale necessaria al cambiamento.

Vivere in termini repressivi, costipati nel cinismo egoico ed annessa coltre d’odio, alimenta la sofferenza. Questa Vita non è il dono assoluto, bensì un tesoro sommerso nella vastità d’oceano in tempesta. Solo il nuotatore ardito e pregno di volontà troverà la chiave nei fondali: avrà accesso allo scrigno, per apprezzarne la magnificenza del contenuto. E tu? Saresti disposto ad affrontare gli abissi?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...